mercoledì 1 settembre 2010

Il sangue di Hebron sui negoziati di pace

A 24 ore dall'apertura dei negoziati tra Israele e Palestina riprende la spirale della violenza.A Hebron un attentato ha provocato la morte di 4 coloni israeliani. l'azione è stata rivendicata dalla brigata dei martiri di Al Aqsa, gruppo vicino ad Al Fatah. Poichè al Fatah è anche il partito di Abu Mazen, ancora una volta sorgono dubbi sull'effettiva capacità del presidente palestinese di tenere a bada le sue stesse forte. Anche Hamas ha benedetto l'attentato. Indipendentemente dalla paternità del fatto di sangue, la coincidenza temporale con il vertice di Washington indica chiaramente il tentativo di una parte dei gruppi palestinesi di mettere i bastoni fra le ruote alla ripresa del processo di pace

2 commenti:

Marco Marsilli ha detto...

Forse il problema è che i coloni non dovrebbero colonizzare terreno che non gli appartiene e non appartiene neanche al loro stato, no?

storico ha detto...

sono d'accordo. la colonizzazione dei territori occupati è sbagliata. ma converrà con me che nemmeno ammazzare i coloni è una cosa molto carina ;)

http://socialeanimale.blogspot.com/2010/08/i-coloni-iraeliani-si-frappongono-una.html