mercoledì 15 aprile 2009

Vauro sospeso dalla Rai. A favore della critica ad Anno Zero, ma contro la censura.


La politica di fronte alle discutibilissima impostazione della puntata di Anno Zero dedicata al terremoto reagisce nel più illiberale dei modi. Viene imposta a Santoro una puntata riparatrice. Soluzione ridicola di stampo sovietico:piuttosto che imporre a un giornalista di dire ciò che non pensa era molto meglio cacciarlo 8 cosa che ugualmente non condivido) per manifesta incompatibilità con le linee aziendali.
Viene sospeso il vignettista Vauro, cioè il più debole rispetto agli intoccabili Travaglio e al beato San Toro. In caso di allontanamento di questi ultimi due i fedeli della sinistra sarebbero insorti andando in pellegrinaggio allo studio di Saxa Rubra di Anno Zero. L'esecutore materiale di questo capolavoro di ipocrisia è il direttore generale della Rai Mauro Masi ma è chiaro che i mandanti sono politici.
Se in Rai avessero voluto tutelare il dolore delle vittime avrebbero dovuto sospendere i tanti loro giornalisti sciacalli a partire dal direttore del TG1 che si vantava degli ascolti fatti con la tragedia.

Sono risolutamente contro questo tipo di provvedimenti che limitano la libertà di espressione. Il martirio della censura rende forti i faziosi della banda Santoro. La critica argomentata gli indebolisce.

4 commenti:

ilpoeta ha detto...

Hai ragione, alla fine a pagare sono sempre i più deboli...sembrerebbe comunque che la sospensione valga solo per la puntata di domani...

Un saluto!

Ivo Serentha and Friends ha detto...

Difficile fare informazione fuori dal coro,il direttore d'orchestra non consente le stonature e stronca o fa stroncare i musicisti.

Un vero e proprio moderno regime mediatico.

Finirà un giorno questo malefico incantesimo,del più grande imbonitore della storia d'Italia.

Ma è solo un'opinione,a riguardo di Travaglio,sparasse tante menzogne a questo punto sarebbe povero in canna per le querele perse,non mi risulta sia così,e questa non è un opinione.

Saluti da uno dei pochi dissidenti rimasti....

storico ha detto...

@ il poeta e Ivo serentha.
geazie degli interventi. aggiungo una considerazione. ma se se volevano tutelare il dolore delle vittime perché non hanno sospeso i giornalisti sciacalli a partire dal direttore del TG1 che si vantava degli ascolti fatti con la tragedia?

P.S. comunque travaglio qualche causa per diffamazione l'ha persa....

No_Vauro ha detto...

non riesco a spiegarmi questo morboso e continuo attacco satirico a Berlusconi e non al governo...a questo punto di diventa troppo di parte!!!