martedì 2 febbraio 2010

Il coraggio di Renzo Bossi val bene una poltrona

Renzo Bossi, giovane virgulto padano figlio del senatur Umberto, si candiderà alle elezioni regionali della Lombardia. E già nello stato maggiore del Carroccio si fa a gara a nobilitare la prossima discesa in campo della "trota", balzata all'onore delle cronache un po' di tempo fa per essere stata bocciata ripetutamente all'esame di maturità. Secondo il vicemministro per le infrastrutture Roberto Castelli "Il figlio di Umberto Bossi dovrà affrontare la campagna elettorale e ottenere le preferenze sufficienti. Credo che sia, per un ragazzo di 21 anni, un atto di coraggio di fronte al quale mi tolgo tanto di cappello". Francamente alla maggioranza dei coetanei del giovane Bossi sono richieste doti di preparazione e coraggio ben maggiori per. Quanto alle incombenze della campagna elettorale e del giudizio delle urne non è difficile immaginare che le efficienti strutture della Lega riusciranno ad alleggerire il peso della fatica di Renzo garantendogli al visibilità e l'appoggio necessario a conquistarsi l'agognato scranno in Consiglio Regionale.

4 commenti:

McG ha detto...

D'altra parte se sono riusciti a far eleggere gente come Borghezio e Calderoli possono fare questo e altro.
Bisogna ricordare che l'elettore medio della Lega è una persona dalla memoria corta (eventuali disquisizioni su ciò che comporta avere un cervello dalla memoria corta le lascio sospese): qualche anno fa il Senatur tuonava contro Berlusconi e i suoi rapporti con la mafia e le logge massoniche, poi alleatosi si fece grande per averlo fatto cadere , per poi cambiare di nuovo per allearsi. Non parliamo del balletto tra secessione e devolution, dei parlamenti padani o delle camicie verdi, dei riti celtico pagani e della difesa delle tradizioni cristiane (romane).
Tutto pare, per l'elettore leghista, perfettamente coerente.
Quando se ne ricorda, ovviamente.

storico ha detto...

ciao MCG
anch'io credo che il giovane Bossi abbia l'elezione in tasca. Nepotismo in salsa padana...

Ernest ha detto...

si ma qualcuno poi dovrà spiegargli i risultati perché questo non è nemmeno in grado di fare 1+1
un saluto

storico ha detto...

ricambio il saluto Ernest :)