mercoledì 9 dicembre 2009

Obama risarcisce gli indiani d'America con 3,4 miliardi di dollari. Ma la storia e l'identità dei nativi non si compra.

Obama concede 3,4 miliardi di dollari di risarcimento ai nativi americani che avevano intrapreso una class action per i danni subiti dallle loro popolazioni a seguito della conquista del West da parte dei coloni bianchi: si tratta di 1, 4 miliardi (4700 dollari a testa) per chi ha promosso l'azione legale più 2 miliardi per acquistare 23 milioni di ettari agli indiani. Un gesto imporrante quello del presidente americano ma che non cancella la storia nè di per se sufficiente ad invertire una tendenza: gli indiani hanno bisogno di scuole e istituti per salvaguardare le tradizioni la cultura nativa; invece il governo concede loro i casino dove disperdere nel gioco e nell'alcol la loro identità

2 commenti:

Ernest ha detto...

hai ragione la storia dello stermino della cultura indiana non si cancella con i dollari
un saluto

storico ha detto...

ricambio il saluto Ernest e grazie della visita :)