lunedì 16 marzo 2009

El Salvador: gli ex guerriglieri marxisti vincono le elezioni

Dopo venti anni di incontrastato dominio della destra il candidato della sinistra Mauricio Funes è stato eletto al primo turno nuovo presidente del Salvador con più del 51 per cento dei voti. Funes, un ex giornalista leader del Fronte Farabundo Martí per la liberazione nazionale, o FMLN, ha battuto il candidato del partito conservatore Arena, Rodrigo Avila.
Il partito Arena , leader della destra storica, è erede degli squadroni della morte, assassini del vescovo di Romero, aveva protestato contro l'uso fato dal FMLI, il partito dei vecchi guerriglieri marxisti, dell'immagine di Obama. Ma queste rimostranze erano state respinte al segreario di stato Usa. La Clinton aveva promesso anche che le rimesse degli emigrati salvadoregni in America non sarebbero state bloccate in caso di vittoria di Funes, ex corrispondente della CNN. Candidando per la prima volta un esponente non coinvolto nella guerriglia il FMLI si è attirato non solo l'apoggio americano ma anche il consenso della classe media salvadorena diffidente nei confronti dell'oltranzismo rivoluzionari del Fronte Farabundo Martì, che comunque mantiene forti legami con il presidente venezuelano Hugo Chavez. La destra di Arena detiene però la maggioranza parlamentare e ha la possibilità di boicottare le iniziative del nuovo governo.

2 commenti:

Mattia Laconca ha detto...

Grazie mille Compagno/a,

il tuo blog entra di diritto nei preferiti del mio browser!!! A parte gli scherzi, il mondo sta lentamente accorgendosi che una via d'uscita capitalista dalla crisi in realtà sarebbe futile, se non completamente inesistente. Come curare un virus con un altro virus ancora peggiore!

Saluti Comunisti, Mattia Laconca - P.R.C. Pavia

storico ha detto...

grazie mille per i complimenti e per il commento....
comunque non sono un compagno :) , sono solo uno che cerca di riportare notizie in maniera spero il più possibile libera.
Ciao