venerdì 20 febbraio 2009

Nessun colpevole per l'omicidio Politotskaya. E L'Europa sta a guardare

L'omicidio di Anna Polititskaya non ha alcun colpevole.L'inviato del Corriere Franco Venturini parla esplicitamente di una farsa per un processo che già all'inizio appariva fortemente condizionato dal fatto che i quattro imputati avevano avuto ruoli minori nella vicenda mentre i mandanti erano sconosciuti e l'esecutore materiale era latitante all'estero. A completare la beffa è arrivato il verdetto di assoluzione da parte di un tribunale preoccupato più che di accertare la verità di non andare a scoprire eventuali connessioni con i livelli più altri del potere. L'Europoa non può rimanere immobile e in particolare quei governi come quello italiano che hannio buoni rapporti con quello russo dovrebbero agire per sollecitare che non vi siano reticenze nelle indagini. Fare finta di nulla sui diritti umani per mantenere buono un fornitore di energia coma la Russia significa rinunciare alla propria identità. Con il rischio poi di vedere in futuro anche da noi situazioni simili di totale disprezzo dello stato di diritto

2 commenti:

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

Ma l'Italia è governata da un amico di Putin. Anche da noi lo Stato di diritto si sta sbriciolando e la Giustizia italiana è messa alle corde. Questo governo non è molto dissimile da quello russo. Guarda solo la sentenza Mills, il lodo Alfano e tutto il resto... quale Stato di diritto?
Ciao

storico ha detto...

eh non hai tutti i torti...... speriamo di non arrivare ai giornalisti scomodi morti ammazzati dai sicari di politici :)